Come scegliere la recinzione perfetta per il tuo giardino

Il vostro cane tende a scappare un giorno sì e l’altro pure? Oppure i vostri vicini non riescono proprio a farsi i fatti propri? Qualunque sia il vostro problema, è chiaro che per risolvere la questione non basterà chiudere in casa il cane o comprare delle tende nuove.

In casi come questi, se la vostra abitazione comprende un giardino, conviene intervenire proprio su questo livello scegliendo una recinzione che sia adatta alle vostre esigenze e allo stesso tempo incontri le vostre aspettative estetiche.

Come saprete, esistono diverse tipologie di recinzioni in commercio, ognuna delle quali soddisfa una necessità specifica e trova posto in base al contesto abitativo che vi riguarda. In questo articolo vi aiutiamo ad orientarvi tra tutti i modelli di recinzioni sul mercato per compiere una scelta consapevole ed evitare di pentirvene quando sarà troppo tardi.

I modelli di recinzioni

In commercio esistono principalmente due modelli di recinzioni, quelle fisse e quelle retrattili. Quest’ultima svolge la sua funzione ma è indicata solo come soluzione temporanea perché non è molto resistente e quindi rappresenta un investimento ben poco consigliato a meno che non abbiate le risorse economiche necessarie per acquistare una recinzione definitiva poco tempo dopo.

Le recinzioni fisse, in quanto tali, risolvono sia problemi di privacy, sia di sicurezza, in modo che siate protetti dalle occhiate indiscrete e da malintenzionati. Questo tipo di recinzione è decisamente più resistente anche ai cani che amano particolarmente le fughe per esplorare il quartiere in autonomia. Se vuoi una soluzione duratura per il tuo giardino, la soluzione ideale è una recinzione fissa, anche se la sua costruzione richiede più tempo.

Le recinzioni fisse

Questo tipo di recinzioni possono essere realizzate in diversi materiali, ciascuno dei quali sarà più adatto ad un’esigenza estetica piuttosto che un’altra e avrà proprietà diverse dagli altri. Per capirne di più, adesso analizziamo tutti i materiali disponibili e le loro caratteristiche.

  • Recinzioni in legno: la scelta più classica e il materiale più richiesto. Il legno è di sicuro unico a livello estetico, ma anche molto resistente. Delimitare il vostro giardino con una recinzione in legno lo renderà un posto accogliente e caloroso, inoltre potrete scegliere tra diversi stili in base ai vostri gusti.

Unico contro della recinzione in legno è che necessita di una manutenzione precisa e frequente, per cui se non avete il tempo o la voglia, scegliete un altro materiale o rischierete che marcisca in poco tempo;

  • Recinzioni in alluminio: materiale decisamente diverso dal legno, ma perfetto per garantirvi un alto livello di sicurezza. La pecca principale delle recinzioni in alluminio è che non sono molto consigliate a livello estetico, ma tutto dipende dalle vostre priorità. Sicuramente l’alluminio non dona quell’aspetto naturale tipico del legno, però può essere comunque adatto ai centri abitati in pianura;
  • Recinzioni in PVC: questa scelta darebbe al vostro giardino un aspetto elegante e raffinato e si rivela particolarmente adatta alle villette di città. Inoltre, il PVC vanta un’alta resistenza, non necessita di una manutenzione particolare ed è facile da pulire. Le recinzioni in PVC sono eleganti quanto il legno, ma richiedono decisamente meno impegno e sono perfette per chi vuole una soluzione semplice da gestire.

Oltre alla scelta del materiale, nel momento in cui acquistate la recinzione per il vostro giardino dovrete valutare anche le vostre necessità principali, in modo da non sbagliare. Esistono metodi avanzati per rendere la propria abitazione ancora più sicura, come gli elettrificatori per recinzioni Il Verde Mondo, che vi proteggono da eventuali ladri e allo stesso tempo impediscono anche ai vostri animali di scappare di casa facendovi preoccupare per ore o addirittura giorni interi.