Camera da letto stile minimalista: consigli per arredarla

Il primo passo da compiere quando bisogna arredare una casa è quello di scegliere uno stile che si addica alle esigenze di chi dovrà abitarla. Uno degli stili più apprezzati degli ultimi tempi è quello minimalista. I principi cardine dello stile minimal sono l’esaltazione dell’essenzialità e la linearità unite a senso dell’ordine e l’utilizzo di colori neutri, caratteristiche amate soprattutto da chi predilige un arredamento di design per la propria casa.

Come arredare una camera da letto stile minimalista nel modo migliore? Lo scopriamo proprio in questa guida!

Camera da letto stile minimalista: come scegliere il letto?

Per il letto è preferibile evitare strutture elaborate e massicce. Meglio optare per soluzioni visivamente più “leggere” e con una base non troppo alta. I letti bassi, ad esempio quelli in stile giapponese contribuiscono a far sembrare la camera da letto minimal più slanciata e ariosa.

In alternativa, è possibile scegliere un letto con una struttura sospesa oppure dalla base arretrata, per poi inserire nella rientranza delle strisce led che illuminino la parte bassa del letto. Anche in questo modo si otterrà un effetto di ariosità e di leggerezza tipiche dell’arredo minimalista.

Armadio per camera stile minimal

L’armadio è probabilmente l’elemento d’arredo più difficile da gestire essendo un arredo molto ingombrante. Per le camere da letto in stile minimalista il principio è quello di rendere l’armadio visibile il meno possibile e per ottenere questo effetto l’armadio a muro e a tutta altezza è il prodotto ideale. In questo modo apparirà quasi incastonato nel muro piuttosto che un ulteriore elemento d’arredo.

Se non è possibile optare per un armadio a muro è opportuno scegliere dei modelli slanciati e dalle linee pulite, che si integrino bene con le pareti su cui verranno posti. Scelta ancor più appropriata quella di modelli dalle ante lineari e senza maniglie. Anche il colore è bene che sia lo stesso della parete, proprio per creare un effetto mimetico.

Gli armadi con ante scorrevoli guadagnano qualche punto extra perché la parte frontale dell’armadio sarà completamente piatta e non creerà nessun ingombro durante la sua apertura. Se si dispone di una camera piccola, oppure l’armadio si trova di fronte al letto ad una distanza piuttosto ravvicinata, le ante scorrevoli sono la soluzione perfetta per una camera minimal.

Alcuni armadi a muro possono ospitare il televisore o inglobarlo al loro interno: un’ottima notizia per chi non ha spazio a sufficienza per collocarlo altrove. Chiudendo l’armadio la tv scomparirà rendendo la stanza apparentemente più leggera e libera dai cavi che altrimenti rimarrebbero a vista.

Camera da letto stile minimal: comodini e comò

Come per il resto degli arredi, anche i comodini dovranno avere un aspetto semplice e lineare. Bisogna, quindi, evitare l’acquisto di prodotti troppo ingombranti, elaborati e dettagliati e spostare la propria attenzione su arredi più “basic”.

Ideali per una camera da letto stile minimalista sono i comodini sospesi, ovvero quelli fissati a muro e privi di appoggio a terra. Vanno bene sia i modelli con cassetti che quelli completamente aperti. Anche delle semplicissime mensole basse poste ai lati del letto si possono adattare a comodini per camere da letto in stile minimal.

Se si ha a disposizione di una controparete dietro al letto si può addirittura decidere di rinunciare ai classici comodini e sfruttare la profondità come piano di appoggio per eventuali lampade o altri oggetti.

Anche per il comò è consigliabile scegliere un prodotto semplice, privo di maniglie ma dotato di scanalature per l’apertura dei cassetti. Come l’armadio, il comò è un complemento d’arredo tra i più ingombranti e va integrato nell’ambiente nella maniera più mimetica possibile. Quindi se il colore delle pareti è bianco, un comò bianco sarà d’aiuto per alleggerire la stanza e renderla più ariosa.

Queste sono indicazioni base per iniziare a dare forma ad una camera stile minimalista. Il gusto di chi arreda e la fantasia di chi abita la casa saranno, poi, la chiave per dare vita a tutto il resto. Buon arredo!