L’erba sintetica è drenante?

L’erba artificiale può essere perfettamente drenante e quindi priva di ristagni d’acqua, i manti sintetici di qualità infatti non presentano mai ristagni d’acqua in superficie.
Nel caso abbiate dei ristagni d’acqua è probabile che il manto non sia stato steso a regola d’arte.
Se invece l’erba sintetica è stata installata su una superficie come cemento o piastrelle, ad esempio in terrazzo, un ristagno d’acqua potrebbe significare che la pendenza verso le caditoie non è corretta e bisogna intervenire.

In ogni caso, quando il manto erboso è fatto di materiale sintetico ci sono molti modi per assorbire o drenare la pioggia, ma tutti i prati sintetici hanno una cosa in comune: non sono impermeabili.

Cosa succede al prato sintetico quando piove?

In un prato non sintetico, quando piove l’acqua riesce a penetrare nel terreno e a infiltrarsi nel sottosuolo. L’erba artificiale non ha la capacità di assorbire l’acqua, quindi non c’è altro modo di drenare se non attraverso la su superficie sottostante esposta alla pioggia.

Il prato sintetico è sempre perfettamente drenante e non può ristagnare. Questo perché è realizzato con materiali che lasciano traspirare la superficie, impedendo all’acqua di infiltrarsi e causare muffe.
È infatti molto importante che l’acqua piovana possa trovare un percorso in cui scorrere senza causare danni al substrato.

Perché si mette la sabbia sul prato sintetico?

La sabbia viene utilizzata come riempimento dell’erba artificiale e questa pratica viene chiamata “intaso“.

Nell’intaso la sabbia viene così impacchettata tra le fibre dell’erba artificiale per fornire una base stabile, proteggendo i fili d’erba e sostenendone la forma morbida.
Il motivo principale per cui si usa la sabbia per riempire i prati sintetici è la stabilità, ma anche l’aspetto del prato.
Esso contribuisce a livellare eventuali dossi o avvallamenti del terreno e conferisce un’ottima finitura. In taluni casi dove i dislivelli sono importanti si può usare un particolare tipo di ghiaino per livellare, per poi passare alla sabbia.

Le erbe artificiali di lunga durata sono adatte per le aree sportive o di gioco, mentre quelle con una durata più breve possono essere utilizzate nelle aree urbane dove il traffico pedonale è elevato.

Manutenzione del prato sintetico

I prati sintetici sono un’ottima scelta se si desidera un giardino ordinato, pulito e a bassa manutenzione, sono facili da installare e da mantenere e durano per anni.

Un buon prato sintetico di qualità non richiede molte attenzioni, tuttavia l’esecuzione regolare di piccoli interventi di manutenzione contribuirà a preservarlo, un esempio ne è la spazzolatura.

La frequenza della spazzolatura dipende dalla frequenza con cui il prato viene calpestato, dalla quantità di attività e dalla presenza di piante e alberi.

Questa attività ha due scopi: pulire il manto erboso dalla polvere e dallo sporco e ripristinare le fibre per eliminare l’effetto schiacciato e restituire un aspetto naturale. Per farlo al meglio si consiglia di utilizzare una spazzola in gomma o nylon, con setole rigide.

Per la manutenzione di grandi aree verdi in erba sintetica come possono essere un campo da calcio o la zona verde di una piscina vi consigliamo di acquistare apposite attrezzature per la manutenazione del prato sintetico, come spazzole, scarificatori o arieggiatori.

Conclusione: i vantaggi dell’erba sintetica

Oltre alla sua incredibile durata, l’erba sintetica presenta anche molti vantaggi rispetto all’erba naturale: infatti, richiede poca manutenzione, a differenza dell’erba naturale che necessita di frequenti falciature, annaffiature e concimazioni. L’erba sintetica è inoltre a prova di bambini e animali domestici e facile da tenere in ordine. In caso di pioggia o forte rugiada, non si formano pozzanghere o ristagni d’acqua sulla superficie di questo prato.

Il vantaggio di questo tipo di prato non è solo che può essere installato in tutto il giardino, in qualsiasi forma, ma anche che può essere mantenuto immacolato e ordinato con il minimo sforzo. Infatti, un prato sintetico non ha bisogno di essere tagliato o innaffiato regolarmente, come invece accade con un prato naturale. Inoltre, è immune da lumache e parassiti che possono danneggiare l’erba naturale.